domenica 8 maggio 2011

Una Piccola Promessa

On air: "Not Nice" Chris Garneau

C'è una piccola lacrima che si nasconde qui dietro ai miei occhi. Una lacrima che tira su le guance, si trasforma in sorriso.
E' un'emozione che non provavo da tanto, questa gioia morbida. E' seguita da un abbraccio, una promessa da bambini. Ci diamo la mano e spacchiamo. La promessa sarà mantenuta. Non sparire, tu.

E' così bello cambiare le opinioni, capire che ci si può sbagliare. Scoprire che ci sono molte più belle persone di quelle che pensavo, scoprire che si può voler bene a qualcuno anche dopo dieci giorni che ci si conosce. E' bello, devo ammetterlo, sentirsi apprezzati dopo essersi conosciuti meglio. E' bello sapere che il mio mondo non finisce dove l'ho iniziato, ma che se provi a spostare l'orizzonte un po' più in là (e si può fare), la terra da scoprire è sempre di più, così come gli spiriti. Più ne incontri, più vedrai che ce ne sono di meschini, ma allo stesso tempo, la fiducia nel genere umano, nella vita, nell'universo, diventa sempre più grande, perché oltre a quelli ci sono anche molti spiriti leggeri e puri, belli, affini al mio.

Sono poche parole, ma è quello che più mi ha insegnato l'esperienza che sto vivendo qui dove sono ora.

3 commenti:

Vince Symo ha detto...

Credo che provare a spostare l'orizzonte, i propri orizzonti, sia, nel bene e nel male, qualcosa che arricchisce sempre, ci rende puù forti, magari migliori di quello che siamo... Ed accorgersene, mentre lo si fa, mentre si scoprono nuove terre, mentre s'incontrano nuove anime affini alla tua... è decisamente bello; di recente anch'io ho iniziato a provare a spostare un po' i miei confini, quindi ne so qualcosa... ;)

A presto, un abbraccio! :)

Bert ha detto...

che bel viaggio...

Esse* ha detto...

l'ho sempre pensato che dall'altra parte dell'orizzonte si vivesse meglio. Mi sei mancato sai? Sarò felice di rivederti, a presto :)