domenica 16 maggio 2010

Me

Cos'è importante?

Domanda difficile, terribilmente.
Ora come ora, mi sembra che i miei sogni e le mie paure siano alterazioni spontanee del mio pensiero. Non sono io che scelgo i miei desideri, non più.
Perché sto facendo tutto questo? A me non interessava poi così tanto, e ora, sento un senso di dovere inesplicabile, inestricabile.
Che importa se non ottengo il massimo in qualcosa che non è importante per me? Credo niente.
E poi, se non raggiungerò il massimo, comunque avrò buoni risultati. Allora perché preoccuparsi?
Perché passare le giornate a pensare a come poter raggiungere un traguardo che non è il mio?
Ora basta. Mi riprendo in mano e comincio a vivere per me, il vero me che da un po' sembra stia abbandonando.
Ricomincerò a suonare il mio piano, ricomincerò a cantare, cercherò un mio lavoro, leggerò bei libri, magari scriverò il mio, passeggerò e nuoterò un po', dipingerò un bel quadro che ho sempre voluto fare, parlerò con le persone, mi innamorerò ancora, farò l'amore col cielo.
Questo sono io e voglio ritornare in me, perché è troppo tempo che mi scanso.

3 commenti:

ashasysley ha detto...

Perchè non ha senso scansare il tempo, mentre gli altri scansano te. Riappropriati dei tuoi sogni e dei tuoi desideri. Senti quelli che sono dentro, profondamente. Poi che la bandiera sia tua o di un altro ... che importanza ha se ne ha per te? Basta credere nelle cose e godere di ciò che accade, che facciamo accadere.

Dipingi un quadro, specchia la tua anima. Ritrova te stesso, mio viaggiatore. Anche nelle note della nostra musica, che fanno rabbrividire così forte anima e pelle.

Sono li, in ogni nota.

aryadne ha detto...

RImettiti al centro.
Se ti vedo, prendo coraggio anche io:)
Non aspettare.

Baol ha detto...

E' una domanda difficilissima e, per certi versi, inutile, perchè varia con il quando ce la poniamo.
Come dice Carofiglio nell'ultimo libro: solo le cose provvisorie sono perfette.