giovedì 2 ottobre 2008

Troppe Domande

Basterebbe così poco per volare...
Non riesco più a scrivere.
Sono bloccato da qualcosa all'altezza della pancia, e poi nel collo.
Sarà che ricomincia tutto.
Sarà che tutto finisce.
Sarà che prima o poi le cose cambieranno.
Sarà che ho paura.
Sarà che non voglio fingere, non voglio mentire.
Sarà che non lo so.
Che ne sarà di me?
Mi sento tanto piccolo e il mio futuro non esiste ancora. E da dove si comincia?
Io non lo so, e nel frattempo vivo.
Facendomi domande a cui non posso ancora rispondere, non so rispondere, e il tempo le manderà via, perché non serviranno più, quando sarà passato il tempo. E io chissà dove sarò, con chi, e che farò.
Ho tanta paura di quello che potrò fare. Ho paura di me.
Ma nel frattempo vivo, e cerco di fare del mio meglio.
E questa testa, che viaggia un po' troppo, dovrebbe smetterla di guardare avanti, e il passato non c'è più e ha un'importanza effimera, perché così non mi godo quello che sta succedendo adesso.

"Ieri è storia,domani è mistero,ma oggi è un dono...per questo si chiama presente!" (come dice il maestro Oogway)

10 commenti:

Adynaton86 ha detto...

Hai provato a mettere in standby il cervello? Io, che sono un pippone mentale di categoria superiore, c'ho provato e la cosa ha sortito ottimi risultati. Come fare? Godere del presente, sembrerà banale, lo so; ma è una medicina che piano piano instilla un ineguagliabile senso di serenità.
A volte, nonostante gli scossoni della vita, ti sembrerà di vivere cullato eternamente da placide ondine di fiume.
Un abbraccio
Ady

Hachikò ha detto...

Cerchiamo per quanto possiamo di camminare insieme, ti prego.
Vuoi?







:)

Emi ha detto...

ti regalo un sorriso...vai avanti come dici...pensando a vivere oggi...senza pensare a ieri e a domani...io ho cominciato a vivere davvero solo quando ho iniziato a pensare così...
ed è un altro vivere...
a presto da emi...
spero che le mie parole ti possano aiutare e che la mia presenza qui ti sia gradita...

Emi ha detto...

buon weekend da emi...spero che la paura si sia messa in un angolino e ti abbia lasciato un po' di spazio per vivere...a presto

Demian ha detto...

@ady: fosse facile! ogni tanto ci provo, ma la mia tensione alle seghe mentali vince tutto.
Riabbraccio.

@Hachi: :o)

@Emi: Vivere oggi, senza pensare a domani e a ieri. Ho bisogno di esercizio.... ;)
grazie per essere passata qui. a presto!

Emi ha detto...

@demian: che bello...sei passato da me...grazie...una bella sorpresa che ho apprezzato...nel post che hai letto hai visto solo un pezzo di me...la Emi che cerca di sdrammatizzare il caos con cui vive ogni giorno...comunque sì...questo è il mio modo di affrontare la vita adesso...lo spiego meglio in un post precedente...quel post pesantissimo e lunghissimo del 28 settembre...davvero infinito...a rivederlo postato...ma è stato uno sfogo...e doveva restare li... buona domenica e buon inizio settimana da emi....a presto

Emi ha detto...

@demian:....a proposito...non leggerlo il mio post di cui sopra...altrimenti davvero non mi leggi più...:)
ancora buona giornata...emi

aryadne ha detto...

Tu sei forte, più di quel che credi.Ce la farai.:)
Vivi.

Ballerotta bohémien ha detto...

noi umani fragili

l'incarcerato ha detto...

Si è vero siamo fragili, ma è la cosa più bella e pura che abbiamo.

Il passato purtroppo è difficile che se ne vada via, sta lì e ogni tanto rispunta fuori. E il futuro un po' ci fa paura è vero. Ma diamine godiamoci il dono del presente!